Giuria XIII Versi di Luce

Renato Scatà

Renato Scatà

Presidente

Renato Scatà è critico, archivista e ricercatore presso lo storico Filmstudio di Roma.

Tra le pubblicazioni, Sguardi sui Film Festival (Ed. Quaderni di CinemaSud, 2011), Speciale Francesco Rosi (Ed. Quaderni di CinemaSud, 2014), Mai più triste né solitario - Il cinema argentino di Osvaldo Soriano (Ed. Urbone - La Fronda, 2021), Il Filmstudio e il movimento del cinema sperimentale italiano (Ed. Filmstudio, 2021).

Stefano Meli

Stefano Meli

Membro Giuria

Stefano Meli, chitarrista di frontiera siciliano, classe 1973, ha pubblicato sette album da solista tra i quali la colonna sonora originale del Docu-film “L’Ora di Spampinato”:
“Eight Instrumental Dusty Tracks From Nowhere” Kalimat/Viceversa Records 2010; “Santo Bandito” L’Arsenale/Viceversa Records 2012; “Psychedelic Indiana Blues” Extempora/Viceversa Records 2014; “Ghostrain” Seltz Recordz/Audioglobe 2015; “No Human Dream” Seltz Recordz/Viceversa Records/Believe 2017; “Stray Dogs” Viceversa Records/Audioglobe.
Ha suonato dal vivo in concerto per la storica trasmissione STEREONOTTE” negli studi di RADIO1 RAI a Roma e i suoi dischi sono in palinsesto da London One Radio a Londra a 3CR Community Radio a Melbourne, Australia. Numerosi sono i concerti in giro per l’Italia e all’estero. Le recensioni sempre ottime dalle maggiori testate musicali nazionali: Buscadero, Rumore, Onda Rock, Mescalina, Sentireascoltare, Radiocoop, Radio1 Rai.
Oltre i dischi da solista ha pubblicato: due album con “La Casbah”, tre album con “Caruana Mundi”, ha suonato nei dischi di “Saint Huck” e “Entrofobesse”.
Molte le collaborazioni con scrittori, poeti, attori: Marco Steiner, Giuseppe Schembari, Adriano Padua, Rita Fuoco Salonia.
Momentaneamente lavora al suo nuovo album di prossima uscita per Viceversa Records

Rino Caracò

Rino Caracò

Membro Giuria

Avarino Caracò è un fotografo indipendente che vive in Sicilia. Dalla sua formazione artistica e culturale presso l’Università di Bologna è nato un personale percorso di crescita che coniuga Antropologia e Fotografia in una continua evoluzione della sua percezione di culture e individualità. Con una particolare attenzione alla ritrattistica ed il reportage, i suoi lavori sono stati premiati ed esposti negli Stati Uniti, Europa ed Oceania e contribuiscono a far discutere su temi sociali importanti delle politiche dei corpi, diritti umani, civili e ambientali. Il suo Libro “la Crisalide e le Lantane, diario di un uomo cisgender” permette un dialogo tra una Sicilia radicata nelle sue tradizione ed un’altra che vuole liberarsi dagli aspetti discriminanti di genere, partendo proprio dai corpi, verso una civile modernità, dove l’immagine è consapevole della sua importanza che sta vivendo e della profonda responsabilità storica che ne consegue.

Mario Margani

Mario Margani

Mario Margani (Enna, 1985) vive e lavora tra Berlino ed Enna come curatore, autore e artista.
Laureato in "Comunicazione e Management dell‘Arte e dei Mercati Culturali" (B.A.) e in "Arte, Eredità culturale e Mercati" (M.A.) presso l’università IULM di Milano, segue attualmente un corso di laurea specialistica in "Storia dell’Arte in contesti globali" presso la Freie Universität di Berlino. Ha collaborato con divers* artist*, project space, associazioni e istituzioni culturali a Milano, Berlino, Belgrado, Roskilde (Danimarca) e in Sicilia. Nel 2017 ha fatto parte della giuria selezionatrice per il programma di videoarte della galleria Podroom, spazio gestito dal KCB Centro Culturale di Belgrado.
È cofondatore nel 2018 a Enna di Garage Arts Platform, una piattaforma multidisciplinare per le arti contemporanee. È membro del collettivo artistico n-leben, di base a Berlino, e scrive per la piattaforma online Digicult in italiano e inglese. Di recente ha pubblicato su TIA - The Invisible Archive e per MIMESIS all’interno del volume "Intervista con la New Media Art". Lavora nell’ambito dell’ideazione e produzione di mostre d’arte contemporanea e di progetti multidisciplinari.

John Doe

John Doe