Festival internazionale di Cinema e Poesia “Versi di Luce”: la dodicesima edizione verrà svolta in streaming con il claim “Il clamore del coraggio”.

Al via la dodicesima edizione del Festival internazionale di Cinema e Poesia “Versi di Luce”, patrocinato dal Comune di Modica e dal Comune di Gela, organizzato dal “CineClub 262”, con la collaborazione di “Club Amici di Salvatore Quasimodo” e Cinecircolo “Stella Maris” di Gela. La dodicesima edizione del Festival gode per questa edizione anche del sostegno di organismi importanti e d’eccezione come “Regione Siciliana – Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo – Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo”, “Sicilia FilmCommission”, “Ministero per i Beni e le Attività Culturali – MIBAC – Direzione Generale per il Cinema”, “Agenzia per la Coesione Territoriale” e “Sensi Contemporanei”.

Il Festival verrà realizzato nei giorni 26, 27 e 28 febbraio in una modalità nuova, resa necessaria in considerazione del periodo legato all’emergenza Covid-19, in una piattaforma digitale fruita ad hoc, con diversi appuntamenti che si snoderanno nel corso della “tre giorni”. L’indirizzo per seguire l’evento è www.versidiluce.com.

Il “Versi di Luce” conferma la validità di un Festival dal respiro internazionale che ha proiettato Modica e Gela oltre i confini e che punta sempre più alla qualità, al coinvolgimento e, soprattutto, alla progettualità del futuro.

Impressionante la quantità di cortometraggi, videoclip, video poesie e lungometraggi arrivati anche per questa edizione da tutto il mondo.

Il tema del Festival Versi di Luce 2020-2021 è: “Il clamore del coraggio”.

“Posso almeno sognare?”, cercò di raffigurarsi la sua vita, quella vita clamorosa, straordinaria, splendida, che anche lei avrebbe pur potuto avere, se il caso l’avesse voluto. (Gustave Flaubert).

“Ogni giorno è clamoroso, è un clamore di desiderio e amore, ogni giorno è tutto, e non voglio niente, non chiedo più niente, mi basta l’aria”. (Marina Sangiorgi).

Ogni giorno è clamoroso ed è impossibile non rimanere affascinati, addirittura sconvolti, al solo pensiero che in qualunque momento, in ogni parte del mondo, c’è qualcosa di incredibile e unico che sta accadendo e che può accadere a ciascuno di noi.

Cercare lo straordinario significa ricordarsi di non lasciare che passi il tempo senza osservarne ogni momento, significa affidarsi all’impulso, alla passione, ad un’intuizione che ama la vita e le sfide della vita.

La tematica di quest’anno muove dal miscuglio di sensazioni che hanno accompagnato tutti in questo determinato periodo storico, dove cantare sui balconi ha dato voce alla libertà, ai desideri, dove, mentre ci mancava l’aria, si sono riscoperti nuovi modi di comunicare e di trasmettere emozioni, per poi accorgersi che l’ordinario di sempre, ciò che era abitudine e le cose di tutti i giorni sono stati talmente desiderati da diventare l’essenziale irrinunciabile di adesso.

Ogni giorno è clamoroso e il coraggio è volontà di cambiamento: Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di correre il rischio di vivere i propri sogni. (Le valchirire – Paulo Coelho).

Questo il messaggio forte e chiaro del “Versi di Luce”, questa la potenza della sua tenacia.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento